Inizia l'VIII edizione

“VENETO: SPETTACOLI DI MISTERO” APRE A RESANA CON LA FESTA DELLE OMBRE

Si terrà nel trevigiano, a Resana, il primo appuntamento dell’VIII Edizione del Festival Veneto: venerdì 21 ottobre serata gastronomica con la “cena delle ombre”, mentre sabato giornata nel Bosco del Pettirosso a caccia del Martoreo

19.10.2016

Parte da Resana, nel trevigiano, il calendario 2016 di Veneto: Spettacoli di Mistero, festival diffuso su tutto il territorio regionale e dedicato alla riscoperta di miti e leggende delle tradizioni locali.

Nel fine settimana del 21-23 ottobre, infatti, il comune della Castellana darà ufficialmente il via a questa ottava edizione del Festival con un evento organizzato dalla Pro Loco di Resana, la “Festa delle ombre”. La Festa sarà inaugurata venerdì 21 ottobre da una serata gastronomica, la “Cena delle Ombre” presso l’ex asilo di Castelminio di Resana, e prenderà il via ufficialmente sabato 22 ottobre: a partire dalle 16,30 tutti i bambini sono invitati nel Bosco del Pettirosso, per una giornata ricca di intrattenimenti, tra animazione e musica dal vivo. Alle 19,30, in particolare, prenderà il via la caccia al Martoreo, essere misterioso dotato di velocità e scaltrezza soprannaturali, che devasta le campagne e viene cacciato dagli agricoltori. Poiché nessuno ne conosce precisamente le fattezze, chi riuscirà a scovare il Martoreo e a farsi un selfie con lui, vincerà una consumazione gratuita.

Dopo la caccia, la giornata chiuderà con lo spettacolo teatrale “La leggenda veneta del Martoreo e delle Lumiere”, in programma dalle 21,30.

La “Festa delle ombre” si concluderà domenica 23 ottobre con una giornata ancora dedicata ai bambini: dalle 14 alle 18,30 appuntamento sempre al Bosco del Pettirosso per un’escursione naturalistica tra spettacoli di animazione e in maschera.

Per info: info@prolocoresana.it - www.prolocoresana.it - tel. 0423 718808

 

VENETO: SPETTACOLI DI MISTERO 2016

Oltre 40 giorni di eventi che faranno conoscere luoghi dal fascino misterioso: castelli, Ville Venete, monasteri, centri storici ma anche boschi, fiumi e giardini, legati da un unico filo rosso: andare alla scoperta della tradizione e dell’immaginario collettivo veneto. 

Un incredibile cartellone di più di 150 eventi distribuiti nelle province venete, tra folletti, streghe, ninfe, mostri, fantasmi, tiranni sanguinari: protagonisti di leggende rimaste sospese nelle nebbie della storia e giunte fino a noi grazie racconti della tradizione orale dei nostri nonni o scolpite nelle pietre di antichi palazzi e manieri.  

Scarica il comunicato in formato doc