3° weekend di Novembre

ATTILA, IL BARBAROSSA, BIANCA DI COLLALTO, CORTO MALTESE, FANTASMI, ORCHI, LADRI E SANTI: UN NUOVO WEEK END CON IL MISTERO

Comunicato stampa 12.11.2015

Personaggi protagonisti della storia e storie nate attorno a figure mitiche si alternano nei 14 appuntamenti che il Festival “Veneto: Spettacoli di Mistero” mette in scena questo week end nelle sette province

BELLUNO

Venerdì 13 novembre ore 20.00 SOSPIROLO - Ristorante Pizzeria Rosolin loc. Rosolin

“L’istoria di un santo senza nome” |Cena su prenotazione, serata di racconti con letture di Gianni Troian

Per informazioni:  cell. 320 3342082 proloco@sospirolo.net - Costo cena € 28,00

Menù:

·        Sfogliatina di san Daniele, barchetta di frolla con carciofi e mortadella,

·        Girella di frittata con tonno e philadelphia, spada marinato agli agrumi, pane nero con mousse di salmone.

·        Pasta al forno dei cinque continenti.

·        Baci di dama ripieni gorgonzola e noci, burro salvia e semi di papaveri

·        Stracotto di manzo alla lucifero su cuscino bianco con Caponatina di verdure

·        Laghetto di polenta sponcia al profumo di mare con Insalatina di finocchi e frutta

·        Parfait agli agrumi

 

Sabato 14 novembre ALANO DI PIAVE – Casa delle Associazioni

“Alano e i suoi misteri” | Cena a tema, racconti, musica, prodotti tipici - Costo cena € 14,00

Nel corso della cena a base di prodotti tipici e con portate a tema verrà presentata la pubblicazione: “Alano e i suoi Misteri”. Una raccolta di storie, leggende, narrazioni di esseri fantastici e di avvenimenti misteriosi realmente accaduti che vivono nell’immaginario collettivo, arricchita da immagini delle rassegne di “Veneto spettacoli di Mistero” di questi anni. Tra una portata e l’altra, gli attori di una locale compagnia teatrale leggeranno alcuni brani della pubblicazione e figuranti interpreteranno alcuni personaggi delle storie raccontate. All’interno della pubblicazione è stato dedicato uno spazio alle parole misteriose, frutto di una ricerca presso gli anziani del paese, e che, ormai in disuso, possono davvero essere annoverate tra i misteri locali.

Nel corso della serata verrà cucinato e presentato il piatto dell’iniziativa “Cucina la Crisi”, illustrandone modalità e caratteristiche organolettiche.


PADOVA

Domenica 15 novembre ore15.00 MONSELICE – Castello Cini
“Cavalieri, armi e fantasmi” | Itinerari guidati

L’imponente castello Cini a Monselice sarebbe abitato da due Fantasmi: quello di Avalda e quello di Jacopino da Carrara. La donna venne uccisa per mano del marito Azzo d’Este per gelosia, mentre Jacopino morì in cella nel castello dopo 12 anni di ingiusto isolamento. Nel castello si conserva inoltre una ricca collezione d’armi e ambienti con l’arredamento dell’epoca.

Ritrovo ore 15.00 presso il Castello Cini di Monselice

Costo a persona: Biglietto ingresso € 8,00 Visita guidata € 6,00 Prenotazione obbligatoria: ImmaginArte tel. 049 8719255 www.immaginarte.org


TREVISO

Venerdì 13 novembre ore 18.00 CASTELFRANCO VENETO – Vie del centro
“Antichi cimiteri” | Rappresentazione teatrale, itinerari guidati - Contributo individuale: € 2,00

Dagli antichi cimiteri di Castelfranco si sente muovere e mormorare dei fatti storici e delle vicende accadute a suoi passati cittadini…un percorso ricco di apparizioni di fantasmi vi aspetta tra i cimiteri della pieve, del duomo e sotto la chiesa di San Giacomo.

Ore 18:00 ritrovo di fronte alla Chiesa di Borgo Pieve: Carlo Simoni con la consulenza storica di Flavio Trentin racconterà la storia della soppressione dei cimiteri della pieve, del duomo e di quello sottostante il pavimento della chiesa di San Giacomo, insistendo su alcuni particolari ancora visibili e sui rapporti topologici. L'apparizione di alcuni morti divenuti fantasmi poiché scossi dal loro sonno eterno a causa dell’abbattimento delle loro tombe e costretti a trasferirsi nel nuovo cimitero,  permetterà di approfondire ulteriori particolari sulla loro vita e sulla Castelfranco del Trecento, Quattrocento e Settecento.

Per informazioni e prenotazioni: Pro Loco di Castelfranco Veneto tel. 0423 495000 – 348 4714749

info@prolococastelfrancoveneto.it

 

Sabato 14 novembre ore 20.30 SANTA LUCIA DI PIAVE – Santuario Parrocchiale
“Bianca da Collalto” | Dramma musicale lirico moderno – Ingresso gratuito

Il misterioso destino di Bianca, figlia di un dipendente dei Conti Collalto, allevata insieme ai figli del conte, sarà protagonista della serata dedicata al famoso casato. Come reagisce la moglie del conte di fronte al presunto tradimento? Quale tragedia incombe sulla sfortunata Bianca? Il racconto della leggenda in musica svelerà questo mistero.

A conclusione della giornata di Mercato Medievale, durante la quale si potrà assistere ad una rievocazione storica, viene proposta anche un'opera drammatica in musica, di 297 versi divisi in 12 scene.

Alle 20.30 inizio del dramma musicale lirico-moderno. Il Concerto sarà diretto dal Maestro Susana.

 

Domenica 15 novembre ore 16.00 SARMEDE – Teatro Auditorium

“Fiabe e leggende delle Dolomiti” | Rappresentazione teatrale, spettacolo di pupazzi - Biglietto € 6,00 (max. 200 persone)

Lo spettacolo mette in scena nove fiabe, leggende e racconti della tradizione dolomitica, tra cui I Giganti di Pitcevert, Il Fuso d’Oro, La Strega Casara, La Caora Barbantana, Lo Schratl e La Miniera di Valcava.

I pupazzi, realizzati in legno, sono mossi a vista dall’animatore che è anche il narratore delle storie.

La piccola Orsola è cacciata dalla matrigna e si perde nel bosco... nella Val di Funes un gigante a tre teste insegna ai contadini a coltivare i campi... sulla montagna vivono le salinghe. Un pastore le vede danzare e si innamora della più bella... la volpe, tornando nella sua tana, vi trova dentro una capra che non se ne vuole andare... il Gasparo, un povero minatore, incontra in miniera un nano... e molte altre storie. Per ulteriori informazioni: Pro Loco di Sarmede tel. 0438 1890449 - 335 6938686 info@sarmede.org - stefano.coan@idrogeo.org


VENEZIA

Domenica 15 novembre PORTEGRANDI
“Venezia: Misteri e leggende” | escursione fluviale in motonave con racconto

Un’escursione fluviale costellata dalle narrazioni dei misteri che avvolgono le isole della Laguna di Venezia. Lungo il percorso si incontreranno le Anguane del Sile, le isole maledette di Povegliana, Certosa e Lazzaretto Vecchio infestate dai fantasmi. Riecheggerà il ricordo delle Isole scomparse, Costanziaca e Ammiana, della mareggiata della notte del 25 dicembre del 1223 e dei misteri di Torcello, dal trono di Attila al sarcofago di S. Marco, dal passaggio segreto nella cripta al ponte del diavolo…e ancora l’origine mitica di Venezia e del suo nome e gli itinerari segreti di Palazzo Ducale.

Durante l’escursione si narreranno molti dei misteri che hanno per protagoniste le isole della laguna veneziana, sottoforma di dialoghi, accompagnati da musiche evocative. Partenza da Portegrandi (VE) – Programma:

Pranzo (al sacco) a bordo della motonave e sbarco a Venezia - Passeggiata libera - Imbarco e rientro a Portegrandi. In caso di forte nebbia e/o vento sosta a Burano invece che a Venezia. L’evento prevede l’acquisto di un biglietto per salire a bordo della motonave “Altino” (capienza: 100 posti). La motonave dispone di un bar ma non di una cucina. Per ulteriori informazioni e prenotazioni: Ilenia Cenini   tel. 346 1831064 - e-mail   ileniacenini@gmail.com

 

Giovedì 19 novembre ore 18.00 MESTRE – Officina del Gusto
“Venezia e i luoghi arcani di Corto Maltese” | Presentazione libro

Corto Maltese si autodefinisce “gentiluomo di fortuna”. Il personaggio è stato creato da Hugo Pratt nel 1967 con la prima storia a fumetti “La ballata del mare salato” ambientata nei mari del Sud. 
Chi è in realtà Corto Maltese? Per Claudio Dell'Orso è “un esoterico marinaio giramondo” che nasconde la sua timidezza sotto un velo di ironia. In alcune avventure di Corto Maltese ambientate a Venezia, l'autore Pratt fa vivere il suo personaggio in luoghi arcani e misteriosi che veramente esistono nella particolare toponomastica della città lagunare tra cui la“calle de' l'amor dei amici”...

Dell'Orso ci conduce in un sorprendente itinerario alla scoperta dei luoghi misteriosi di Venezia visti con gli occhi di Corto Maltese.

Per informazioni: tel: 041.8504358  info@officinadelgustovenezia.it  www.officinadelgustovenezia.it

VERONA

Sabato 14 novembre dalle 20.00 alle 23.00 ISOLA DELLA SCALA – Villa Boschi
“I sussurri dei fantasmi di Villa Boschi” | Rappresentazione teatrale, itinerari guidati - Biglietto d'ingresso € 5,00

La visita teatralizzata si muoverà attraverso le sale di Villa Boschi (secc. XVI-XVIII) alla luce di sole candele; saranno rappresentate alcune fra le pagine più buie della storia isolana soffermandosi, in particolare, sul personale tormento dei protagonisti e delle loro anime dannate. Presenze inquietanti ed allestimenti saranno dislocati lungo il percorso. A condurre i drappelli dei visitatori sarà un essere dall’aspetto inquietante, capace di evocare i fantasmi. Un grande fuoco, alla fine, farà ricadere i fantasmi nell’oblio della storia.

Dall’orario di inizio partirà un gruppo di 25-30 persona ogni 30 minuti. La durata della visita sarà di circa 60 minuti. La manifestazione sarà supportata da una degustazione del prodotto tipico “risotto all’isolana” (con carne di maiale e vitello) accompagnato da vino del territorio veronese con la maggiorazione del biglietto dell’importo di 5 euro.

Per informazioni: cell. 340 9571499 prenotazioni.fantasmi@gmail.com

 

Sabato 14 novembre ore 20.00 CASALEONE - Teatro K2
“Attila: amori, tradimenti e il mistero del tesoro scomparso” | Rappresentazione teatrale e Degustazione di prodotti tipici locali - Ingresso libero

Nella storia l’incontro tra Papa Leone ed Attila  può geograficamente insediarsi nell’insenatura tra le foci del Mincio confluente nel Tartaro (estremo Sud-Ovest dell’antica Carpanea)  prima che venisse deviato per i lavori di bonifica del dominio Matildico nel territorio di confine mantovano-veronese.

Il Mistero descrive il passaggio di Attila (anno 452 D.C )  nel nostro territorio, il possibile amore con Onoria e la scomparsa del suo tesoro, ancor oggi ricercato dai fantasmi Unni nelle notti nebbiose delle Valli.

Per informazioni: cell. 3450111714 - info@prolococarpanea.it è consigliata la prenotazione

 

Domenica 15 novembre ore 14.30 CAPRINO VERONESE – Colli attorno a Pesina
“Sulle tracce del Barbarossa e della sua maledizione” | Itinerari guidati

Ritrovo alle ore 14:30 presso Villa Negrelli. Presentazione storico-artistica della Villa e del parco

Ore 15:30 Cioccolata calda e Vin Brulè – Prenotazione obbligatoria: cell.349 1955409

 

Domenica 15 novembre dalle 18.00 alle 21.00 ISOLA DELLA SCALA – Villa Boschi
“I sussurri dei fantasmi di Villa Boschi” -  Rappresentazione teatrale, itinerari guidati - Biglietto d'ingresso € 5,00

La visita teatralizzata si muoverà attraverso le sale di Villa Boschi (sec. XVI-XVIII) alla luce di sole candele; saranno rappresentate alcune fra le pagine più buie della storia isolana soffermandosi, in particolare, sul personale tormento dei protagonisti e delle loro anime dannate. Presenze inquietanti ed allestimenti saranno dislocati lungo il percorso. A condurre i drappelli dei visitatori sarà un essere dall’aspetto inquietante, capace di evocare i fantasmi. Un grande fuoco, alla fine, farà ricadere i fantasmi nell’oblio della storia.

Dall’orario di inizio partirà un gruppo di 25-30 persona ogni 30 minuti. La durata della visita sarà di circa 60 minuti. La manifestazione sarà supportata da una degustazione del prodotto tipico “risotto all’isolana” (con carne di maiale e vitello) accompagnato da vino del territorio veronese con la maggiorazione del biglietto dell’importo di 5 euro.

Per informazioni: cell. 340 9571499 prenotazioni.fantasmi@gmail.com

VICENZA

Venerdì 13 novembre ore 19.30 VALSTAGNA - Ristorante Valle incantata
“A Cena con l'Orco” | Cena con Mistero in compagnia del contafòle Roberto Frison

L'orco ha la testa grossa, la barba lunga, capelli ispidi, pancia grossa e un bastone in mano. Se a qualcuno vanno male gli affari, se è colpito da manie, se perde il senso dell’orientamento, se è in qualsiasi maniera sfortunato, è perché “l’à pestà a pèca de l’orco”! Orcus significa “accoglitore”, per i latini era il dio della morte, nera figura svolazzante armata di falce sempre pronta a mieter vittime. Egli è custode del mondo dei morti, assieme al suo cane Cerbero.  Può trasformarsi in fumo, vento, pecora, lupo e anatra per i bambini, in grandine, fulmini e fuoco per gli adulti. Ma l'orco della Valbrenta e della Valsugana ha delle particolarità che altri non hanno. Si narra infatti che... Roberto Frison, coautore del libro "Leggende e Misteri della Valsugana e della Valbrenta" racconta il magico mondo dell'Altro Regno che vive nella vallata e nelle terre limitrofe. 

Il menù prevede antipasto, minestrone e trippe con dolce finale, assieme a caldarroste e frutta secca.

costo cena: 15 euro - Prenotazioni obbligatoria allo 0424.92394 - cell.338.3721053

 

 

NOTE:

Gli eventi programmati possono subire variazioni.

Si rimanda al sito internet del Festival www.spettacolidimistero.it per avere dettagli sui singoli spettacoli (luoghi, orari, costi, ecc.) e per eventuali aggiornamenti.

Il calendario completo è disponibile in formato word richiedendolo all’ufficio stampa.