CS 12 Novembre 2014 - Treviso

14 – 16 novembre 2014. Festival Veneto: Spettacoli di Mistero

MISTERI DI TRINCEA E DI ACQUA NELLA MARCA TREVIGIANA

Nel weekend “Spettacoli di Mistero” propone ben sette appuntamenti in provincia di Treviso. A Vittorio Veneto si narra di guerra e di fantasmi, a Ponte di Piave il mistero va in trincea, mentre a Sarmede si racconta una fiaba sul fiume per grandi e piccini. La misteriosa storia di Marcantonio Brandolini, Abate di Nervesa, è invece protagonista a Santa Lucia di Piave

12 Novembre 2014 – In vista dell’atteso evento con lo scrittore Giancarlo De Cataldo, in programma venerdì 14 novembre a Venezia, tornano in tutto il Veneto le manifestazioni del Festival “Spettacoli di Mistero”. Questo week end saranno sette gli appuntamenti nel trevigiano, all’insegna di storie e tradizioni medievali e leggende nate intorno a fiumi e laghi della Marca, come il Sile, il Livenza e i Laghi di Revine.

A Vittorio Veneto, venerdì 14, va in scena “Serravalle: misteri dei... sensi”, un percorso negli avvenimenti che hanno caratterizzato la storia di SerravallePersonaggi di rilievo racconteranno le molte guerre che cambiarono le sorti di molti uomini. Interverrà anche il fantasma di Rizzardo VI da Camino, che incontrerà un giovane soldato della Prima Guerra mondiale chiedendogli notizie dell’imminente conflitto che portò tanti lutti. Dalle ore 20.00 - ritrovo al Castrum di Serravalle Via Roma. Per informazioni: tel. 0438 556097 e info@prolocovittorioveneto.it.

Si proverà poi a far luce sul mistero di una misteriosa galleria che, si diceva, dovesse attraversare il Piave da Saletto a Negrisia. Sabato 15 novembre il mistero va in trincea a Ponte di Piave. Raccontano i nonni che questa opera sarebbe stata una spina nel fianco per gli Austriaci ed avrebbe potuto riunire famiglie divise dalla nuova situazione di confine creatasi sulle rive del fiume. In collaborazione con Gruppo Insieme, Associazione ORKESTRANI, Coro A.N.A. e Biblioteca lo spettacolo si svolgerà dalle ore 20,30 nella sala delle botti della Cantina sociale di Ponte di Piave. L’accesso al pubblico sarà consentito a partire dalle 19.30 per permettere di osservare una mostra fotografica allestita nelle aree ingresso e ballatoio della cantina stessa. Alla fine piccolo rinfresco offerto al pubblico con castagne e vino nuovo. Ingresso gratuito. Per informazioni: cell. 339 7608002 e prolocopontedipiave@tiscali.it

Di nobile origine, ma nell’impossibilità di ereditare il titolo di famiglia non essendo il primogenito, Marcantonio intraprende la carriera sacerdotale. Dedicato ai misteri di Marcantonio Brandolini, Abate di Nervesa lo spettacolo in scena a Santa Lucia di Piave. Inizio ore 17.00 nel parco di S. Lucia all’interno del Mercato Medievale dell’Antica Fiera di S. Lucia, in collaborazione con Comitato Antica Fiera Santa Lucia e Associazione di Santa Lucia di Piave. L’arma preferita da Marcantonio era rappresentata da misteriosi veleni che altrettanto misteriosamente si procurava, non disdicendo, operò, ogni altro genere di strumento di morte. Narra la tradizione che il suo spettro – insieme a quello della sua sorella Cornelia alla quale lo univa un amore incestuoso – vaghi ancor oggi attraverso le stanze del Castelletto di Pedeguarda, loro abituale luogo di soggiorno. Per informazioni: cell. 349 0824567.

La narrazione prende spunto da un fatto realmente accaduto, nel 1288: l’uccisione dell’abate Tuttobene. A Follina, sabato 15 novembre, si terrà lo spettacolo “Assassinio nell'Abbazia”. La vicenda parte dall’intreccio amoroso tra una donna Alice da Montalbano e fra’ Anselmo, maestro dei novizi. I due amanti s’incontrano nel chiostro, un novizio assiste alle loro effusioni e lo riferisce all’abate, questi rimprovera fra’ Anselmo e lo minaccia di espulsione se non troncherà immediatamente la relazione con la nobile follinate. L’iniziativa è in collaborazione con Circolo Vittoriese di Ricerche Storiche di Vittorio Veneto. L’evento verrà proposto nel chiostro dell’Abbazia a Follina, alle 20.30, alla luce delle fiaccole. Ingresso gratuito.

Domenica 16 a Fregona l’iniziativa cacciatori preistorici in Cansiglio. In programma la visita alla Torbiera del Palughetto, nella quale sono state trovate le pigne di abete rosso e di larice più antiche d’Europa con descrizione dell’evoluzione dell’ambiente naturale dall’ultima glaciazione. Appuntamento alle ore 10 al Museo dell’Uomo di Pian Osteria, partenza a piedi per la Torbiera di Palughetto, con descrizione dell’ambiente alla fine dell’ultima glaciazione e le attività dei preistorici. Dalle 13.00 alle 14.30 circa pausa pranzo. Dalle 14.30 alle 16.30, visita guidata al Museo dell’Uomo in Cansiglio con guida naturalistica e archeologo. Biglietto d'ingresso al Museo dell'Uomo in Cansiglio. Adulti € 3 - Ragazzi 14-26 anni € 1. Sono consigliati vestiti caldi e comodi, pedule da escursione. Per informazioni: tel. 0438.585487.

Domenica 16 novembre è prevista un’escursione in motonave lungo il fiume Sile, con la possibilità di conoscere attraverso una guida le numerose peculiarità natualistiche-artistiche e dei misteri riguardanti il fiume, in particolare dei siti toccati dal tour. Per allietare il palato sarà servito a bordo un ricco buffet con le tipicità delle rassegne del gusto organizzate dall'Unpli Treviso. Un fiume di misteri a Casale sul Sile (TV), grazie all’organizzazione Navigazione Stefanato e guida turistica Ilenia Cenini. Partenza dal porto di Casale sul Sile, ore 10.30. Per info tel. 0422.547632

Sul tema del viaggio e dei fiumi anche l’evento di Sarmede, sempre domenica, dal titolo “Maman Canaie”. Nel suo viaggio un fiume accoglie infatti acque e mescola pietre di provenienza diversa, e allo stesso modo ascolta voci che parlano lingue diverse. Raccoglie tutto, il fiume, trasforma e porta a valle. Viaggia verso il mare, verso altre lingue e il mondo. Una produzione per la prima infanzia, dove la parola sia prima di tutto suono. La rappresentazione teatrale è a cura della Compagnia Fiaberie e si terrà presso il Teatro Auditorium Pro Loco, ore 15.30. Biglietto d'ingresso 6,00 euro. Gradita la prenotazione (Tel. 0438 1890449 - 380 7248224)

Organizzato dall’UNPLI con le sue Pro Loco e promosso dall’Assessorato all’Identità Veneta della Regione Veneto, il Festival diffuso “Veneto: Spettacoli di mistero” ha un cartellone ricchissimo, con oltre 200 eventi in 70 località. Al centro del programma, che si chiuderà il 7 Dicembre, ci sarà l’evento veneziano del 14 Novembre con lo scrittore Giancarlo De Cataldo, testimonial di questa VI edizione. Tutte le informazioni sugli spettacoli sono disponibili su www.spettacolidimistero.it o sulla fan page Facebook. Altra novità di questa edizione, gioved 13 novembre al Centro Candiani di Mestre, l’evento di chiusura del concorso letterario internazionale “Racconta le storie dei nonni”, realizzato lo scorso anno in collaborazione con l’associazione Veneti nel Mondo e rivolto ai discendenti degli emigrati veneti, durante il quale verranno lette in un recital le migliori storie pervenute d’oltreconfine alla giuria del concorso. Tra le iniziative collaterali, la terza edizione di Scatta…l’ora del Mistero, il concorso fotografico aperto a tutti i partecipanti agli eventi; e per chi, infine, volesse vivere un’esperienza a contatto con i luoghi del mistero, l’Unpli ha messo in campo una offerta lancio di soggiorno a prezzo Low Cost: il Mistery Weekend prevede la possibilità di partecipare ad uno degli eventi in cartellone, pernottando con prima colazione a soli 38 euro (in omaggio anche un prodotto tipico del territorio prescelto). Inoltre, ha predisposto alcuni pacchetti di soggiorno speciali che interessano anche la provincia di Treviso.