CS 3 Ottobre 2014

Comunicato Stampa

Santa Maria degli Angeli (Assisi), 3-4 ottobre 2014

CONVEGNO NAZIONALE UNPLI
IL VENETO SCEGLIE “SPETTACOLI DI MISTERO”

Il Festival dedicato a storie, leggende e luoghi di mistero, è stato scelto da UNPLI e dalla Regione come manifestazione rappresentativa del Veneto all’assemblea delle Pro Loco di tutta Italia. Un’anticipazione nazionale per questa originale rassegna in vista dell’avvio della sesta edizione, in programma dal 18 ottobre al 7 dicembre, che oltre a infittirsi di nuovi misteri, provenienti anche da oltre confine grazie al coinvolgimento dell’associazione Veneti nel Mondo, presenta un testimonial d’eccezione, lo scrittore Giancarlo De Cataldo.

Sarà il Festival “Veneto: Spettacoli di Mistero” la manifestazione rappresentativa del Veneto al convegno nazionale di UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), in programma venerdì 3 e sabato 4 ottobre a Santa Maria degli Angeli, nel comune di Assisi. Il Festival, che riscopre attraverso la tradizione e lo spettacolo storie, leggende e luoghi misteriosi da tutto il Veneto, è stato selezionato come “portabandiera” del Veneto dal comitato regionale di UNPLI sia per l’originalità della manifestazione, sia per il successo che essa ha registrato in termini di visitatori e di presenze turistiche negli ultimi cinque anni. Soprattutto, per le Pro Loco venete sarà l’occasione per lanciare la nuova, sesta edizione di “Spettacoli di Mistero”, che prenderà il via sabato 18 ottobre 2014. Un lancio cui i volontari veneti brinderanno insieme al pubblico presente a Santa Maria degli Angeli con un bicchiere di Raboso Malanotte DOCG, eccellenza delle terre del Piave che dietro la sua denominazione, Malanotte, cela il nome di una nobile famiglia dalle misteriose origini...

«Per il sesto anno consecutivo le Pro Loco, grazie al sostegno dell’Assessorato regionale all’Identità Veneta, daranno vita a questa straordinaria rassegna, che sa aprire i luoghi del Veneto con una chiave diversa – afferma Giovanni Follador, presidente di UNPLI Veneto – Attraverso il piacere dello spettacolo e il fascino naturale del mistero, in questi anni abbiamo attirato nel nostro territorio migliaia di visitatori da tutta Italia, facendo riscoprire borghi, castelli e paesaggi tra i più suggestivi del Veneto. Il tutto grazie al lavoro del comitato organizzatore, coordinato dalla preziosa direzione artistica di Alberto Toso Fei, e ovviamente grazie all’impegno dei volontari delle Pro Loco, che sanno tradurre i programmi in azione mettendoci sempre passione e amore per la propria terra. Per tutto questo abbiamo scelto di portare ad Assisi “Spettacoli di Mistero”, manifestazione che grazie alla sua originalità si è rivelata un successo e che merita, dunque, di usufruire di questa importante vetrina nazionale».

Organizzato dall’UNPLI con le sue Pro Loco e promosso dall’Assessorato all’Identità Veneta della Regione Veneto, nelle passate edizioni il Festival ha visto la presenza di oltre trecentomila visitatori nell’arco dell’intero mese di novembre, con il clou nella settimana di Ognissanti. Anche quest’anno in oltre settanta località, dai boschi alle isole lagunari, dalle pietre dei borghi antichi ai marmi sontuosi delle città d’arte, dai castelli secolari alle celebri Ville venete, prenderanno vita oltre duecento eventi tra spettacoli teatrali, visite guidate, serate di racconto e di lettura, film, rievocazioni in costume: tutto all’insegna della rivisitazione delle antiche leggende del territorio, spesso provenienti direttamente dalla tradizione orale.
Anche questa sesta edizione del Festival trova nell’Unpli regionale (che di anno in anno riesce a mettere in campo un esercito di cinquemila volontari) la sua componente operativa ideale, con una organizzazione capillare (50 Pro Loco coinvolte) che consente di conoscere davvero tutto il Veneto, dalle piccole località alle grandi città d’arte.

IL TESTIMONIAL: GIANCARLO DE CATALDO – Facendo seguito ad una felice esperienza avviata lo scorso anno, che ha visto la collaborazione con lo scrittore Carlo Lucarelli, anche la prossima edizione del Festival avrà come testimonial un “artista del mistero”: il magistrato e scrittore Giancarlo De Cataldo, narratore di misteri che hanno segnato la cronaca italiana, come quelli raccontati nel celebre “Romanzo Criminale”, e di vicende che mostrano il lato oscuro della storia nazionale, come quelle del romanzo “I traditori”, ambientato negli anni del Risorgimento. De Cataldo parteciperà al Festival in prima persona, come protagonista di un incontro che si terrà a Venezia venerdì 14 novembre, durante il quale l’autore mostrerà i fili nascosti che legano le storie della banda della Magliana a quelle della malavita veneta, ma anche i fatti storici meno noti dell’Indipendenza italiana vissuta dal Veneto.

IL PROGRAMMA – Il mistero sarà dipanato attraverso oltre 200 eventi, con appuntamenti di successo ormai immancabili come quello di Chioggia, dove una grande imbarcazione salperà per raggiungere quella zona della Laguna che ancora oggi si chiama “Valle dei Sette Morti”. O a Marostica dove saranno rievocati antichi misteri, scoprendo passaggi segreti del castello e la leggenda della damigella contesa che si concluse con la celebre partita a scacchi. I centri di Asolo, Padova, Vittorio Veneto, saranno percorsi con gruppi guidati di trekking urbano alla ricerca di segni mistici, esoterici, massonici, presenti ancora fra le pietre. Nei magici castelli di Bevilacqua e San Pelagio si andrà a caccia di fantasmi in piena notte. Si attraverseranno i boschi del bellunese alla ricerca delle tracce lasciate dai riti sabbatici di streghe leggendarie.

MISTERI D’OLTREOCEANO – La prossima edizione di “Spettacoli di Mistero” svelerà anche alcuni suggestivi misteri d’oltreoceano, scoperti nella scorsa edizione del Festival attraverso il concorso letterario “Racconta le storie dei nonni”. Realizzato dall’Assessorato regionale all’Identità Veneta, con l’Associazione Veneti nel Mondo e l’Unpli Veneto con l’obiettivo di tenere vivo il legame con le comunità di veneti nel mondo coinvolgendo le nuove generazioni, costituite da nipoti di emigrati, il concorso ha permesso di recuperare leggende, misteri e racconti del filò derivanti dalla tradizione orale. Le migliori storie pervenute dai cinque continenti, selezionate dalla giuria del concorso, saranno al centro di uno speciale evento, che si terrà giovedì 13 novembre al Centro Candiani a Mestre, e saranno pubblicate in un volume a cura di UNPLI Veneto.

CONCORSO FOTOGRAFICO – Per il terzo anno consecutivo il Festival sarà l’occasione per tutti gli appassionati di fotografia di cimentarsi nel concorso “Scatta…l’ora del mistero”. Ai vincitori, che sapranno fissare in un’immagine l’atmosfera della leggenda, andranno premi in denaro e prestigiosi soggiorni vacanza.

OFFERTA TURISTICA- Il Festival in questi anni ha avuto l’intuizione brillante di proporre un nuovo turismo, più curioso e consapevole, offrendo un lato davvero inconsueto del Veneto per veicolare la promozione delle specialità locali e quindi prodotti tipici, vini, piatti della tradizione. Per incentivare le presenze turistiche in tutto il Veneto, l’Unpli ha messo in campo un’offerta lancio di soggiorno a prezzo Low Cost: Il Mistery Weekend prevede la possibilità di partecipare ad uno degli eventi in cartellone, pernottando con prima colazione a soli 38 euro (in omaggio anche un prodotto tipico del territorio prescelto). Inoltre, ha predisposto alcuni pacchetti di soggiorno speciali, legati ai misteri più intriganti che andranno in scena nelle varie province venete. Tutte le offerte sono consultabili dal sito internet www.spettacolidimistero.it

 

 

www.spettacolidimistero.it segui il Festival su Facebook https://www.facebook.com/vspettacolidimistero

 

 

Ufficio stampa a cura di Zeta Group srl – tel. 0422 303042 – stampa@zetagroup.tv