CS 23 Ottobre 2013 - Verona

LA STORIA SI AMMANTA DI LEGGENDA NEL VERONESE
PER SCACCIARE IL DEMONIO E TROVARE TESORI SCOMPARSI

Tra Sabato e domenica il Veronese entra nel vivo del Festival grazie agli eventi di Castagnaro e Monteforte D’alpone. In tutta la Regione questo fine settimana ben 14 eventi da scoprire su www.spettacolidimistero.it.

23 Ottobre 2013 - Con il prossimo fine settimana la terra scaligera entra nel mistero. Inizia infatti il programma veronese del festival Veneto, Spettacoli di Mistero. Due gli appuntamenti da non perdere nel weekend. Si comincia la sera di Sabato 26 Ottobre dove la piazza di Castagnaro, sarà il teatro della rievocazione di fatti storici ammantati di leggenda. I tre tesoretti scomparsi e la battaglia di Castagnaro: è dedicata a vicende storiche diventate leggendarie la serata di rievocazione organizzata dalla locale Pro Loco. Il ritrovo è alle 20 al centro parrocchiale dove si assiterà al racconto animato. Da un lato sarà ricordata una delle più importanti battaglie dell’Alto Medioevo, la Battaglia di Castagnaro che nel 1389 decretò la fine della signoria scaligera, assegnando fama immortale al condottiero John Hawkwood ovvero Giovanni Acuto, poi immortalato da Paolo Uccello nel famoso monumento equestre. Ma le campagne di Castagnaro furono anche il teatro di misteriosi ritrovamenti tra fine Ottocento e inizi Novecento. Migliaia di monete d’oro e d’argento d’epoca romana furono ritrovate in tre diversi forzieri. Numerose sono state le ipotesi storiche sulla provenienza, e ancora più misteriosa è la loro fine dal momento che dopo gli anni Venti i tre tesoretti scomparvero. Dopo il racconto, il pubblico sarà condotto a gruppi attraverso una visita guidata nel centro storico, tra rappresentazioni teatrali in dialetto veronese e degustazione del piatto tipico locale: verza stufata con pancetta. Per info: Pro Loco Castagnaro, 335 1766520.
Domenica 27 Ottobre, il palazzo Vescovile e le vie principali di Monteforte D’Alpone faranno da sfondo ad una rievocazione strettamente legata al culto dei morti che tradizionalmente si celebra durante le festività di Ognissanti. La Confraternita della Buona Morte offrirà rappresentazioni teatrali, giochi, percorsi storici e degustazione di prodotti tipici. L’appuntamento è al palazzo vescovile a partire dalle 15: tra leggenda e realtà storica la Confraternità ripercorrerà la vicenda misteriosa del demonio fuggito dalla pala d’altare e che ora si aggira per il paese e si nasconde tra le mura della vecchia chiesetta di Sant’Antonio e il cimitero. Esorcizzare la morte affrontandola attraverso la leggenda, così come nel Medioevo, ecco il messaggio profondo della rievocazione di Monteforte. Info: Pro Loco Monteforte D’Alpone 340.5593681.
Con il fine settimana alle porte entra nel vivo in tutta la regione la quinta edizione del Festival diffuso interamente dedicato ai luoghi leggendari e misteriosi della Regione. Organizzato dall’UNPLI con le sue Pro Loco e promosso dall’Assessorato all’Identità Veneta della Regione Veneto, ha un cartellone ricchissimo di 250 eventi in 80 località (ben 14 appuntamenti già nel prossimo weekend). Al centro del programma, che si chiuderà il primo Dicembre, ci sarà l’evento veneziano del 15 Novembre (all’Ateneo Veneto) con lo scrittore Carlo Lucarelli, testimonial di questa V edizione. Tutte le informazioni sugli spettacoli sono disponibili su www.spettacolidimistero.it o sulla fan page Facebook, dove trovare info anche sul concorso fotografico “Scatta…l’ora del Mistero”.

Ufficio stampa a cura di: Zeta Group srl

 

Scarica il comunicato in formato word