CS 22 Ottobre 2013 - Treviso

STORIE E MISTERI DI SANTI RIVIVONO A TREVISO
A COMBAI ESCURSIONE NOTTURNA NEI BOSCHI

Nel 111° anniversario dalla nascita, la Tarvisium associazione Pro Loco di Treviso propone un imperdibile serie di appuntamenti, a misura di grandi e piccoli, dedicati alla scoperta dei misteri cittadini: si comincia Domenica 27 Ottobre. A Combai, invece, la Pro Loco condurrà alla scoperta delle leggende popolari attraverso una magnifica passeggiata notturna nei boschi. Iniziano con questo fine settimana gli appuntamenti trevigiani del Festival Veneto, Spettacoli di Mistero.

22 Ottobre 2013 - La storia di Treviso è segnata da personaggi illustri di cui spesso non si conosce il carattere o i luoghi dove sono vissuti o il modo in cui sono morti e ancora, le vicende e gli aneddoti a cui sono legati. Tra questi una seria nutrita di santi a partire dal primo evangelizzatore Prosdocimo, dal Patrono Liberale nato ad Altino e i suoi compatrioti Teonisto, Tabra e Tabrata, dal longevo Parisio che visse fino a 108 anni, al Beato Enrico da Bolzano e il suo misterioso miracolo. Queste e tanti altri racconti, in un emozionate percorso guidato tra le antiche dimore dei canonici della Cattedrale, saranno il filo conduttore del primo evento realizzato dalla Tarvisium associazione Pro Loco Treviso che festeggia il suo 111° anniversario dalla nascita. L’iniziativa che si inserisce all’interno dal cartellone del festival regionale Veneto, Spettacoli di Mistero, ripropone, ampliandola, la proposta di trekking urbano già festeggiata da un grande successo di pubblico nelle passate edizioni. Una occasione unica dal momento che quest’anno Tarvisium trova la collaborazione del Museo Diocesano, della Curia di Treviso. Si comincia Domenica 27 Ottobre con tre visite guidate dedicate a Santi e Misteri Trevigiani, con partenza alle 15 alle 16 e alle 17. Il viaggio condotto da guide professioniste (del Centro Guide e Servizi Turistici) prevede anche l’ingresso al museo e si concluderà con un buffet di prodotti tipici locali (20 euro la quota partecipazione per gli adulti, 15 per gli iscritti Pro Loco e 10 per gli under 15). La prenotazione è obbligatoria, telefonicamente 342.6138992 o via mail misteri2013@prolocotreviso.it. Il successivo evento è in programma Domenica 3 Novembre, alle 16,30, con L’arrivo di Attila, conversazione storica e aperitivo al Museo Diocesano. Al programma è collegata l’iniziativa dedicata alle scuole: Ogni giovedì al Museo Diocesano di Treviso, da Novembre 2013 a Maggio 2014, con Caccia al Tesoro (9.30-10,30) e Laboratorio di Calligrafia (11,00-12,00). Per tutti in omaggio la merenda.
Tutta dedicata alle leggende popolari tramandate dalla tradizione orale è invece la serata organizzata dalla Pro Loco di Combai in programma Sabato 25 Ottobre, con Indovina chi viene a Filò. Una vera e propria caccia notturna nei boschi di castagni secolari per ritrovare i personaggi che da secoli animano l’immaginario collettivo: Barba Zhucòn, strighe e Mazhariol saranno evocati tra musiche e canti, in un vagabondare sospeso tra immaginario e realtà. A fare da guida ideale il testo di Tatiana Santin “…e le perdute parole. Storie e leggende tra Piave e Prealpi”. L’escursione inizia alle 19,30 da piazza Brunelli. A conclusione dell’itinerario si potrà cenare con un menù di prodotti tipici allo stand della Festa dei Marroni. Costo di partecipazione 3 euro, cena esclusa (prenotazioni:347.9544623).
Con il fine settimana alle porte entra nel vivo in tutta la regione la quinta edizione del Festival diffuso interamente dedicato ai luoghi leggendari e misteriosi della Regione. Organizzato dall’UNPLI con le sue Pro Loco e promosso dall’Assessorato all’Identità Veneta della Regione Veneto, ha un cartellone ricchissimo di 250 eventi in 80 località (ben 14 appuntamenti già nel prossimo weekend). Al centro del programma, che si chiuderà il primo Dicembre, ci sarà l’evento veneziano del 15 Novembre (all’Ateneo Veneto) con lo scrittore Carlo Lucarelli, testimonial di questa V edizione. Tutte le informazioni sugli spettacoli sono disponibili su www.spettacolidimistero.it o sulla fan page Facebook.

Ufficio stampa a cura di: Zeta Group srl

 

scarica il comunicato stampa in formato word