CS 10 Ottobre 2013

Comunicato Stampa

SPETTACOLI DI MISTERO
IL VOLTO NOIR DEL VENETO
CARLO LUCARELLI TESTIMONIAL DEL FESTIVAL

Mai così ricco il cartellone del Festival realizzato dall’Unpli Veneto e promosso dalla Regione. La V Edizione offre duecentocinquanta eventi in ottanta località, dal 19 Ottobre all’1 Dicembre: storie di streghe, fantasmi, diavoli e folletti, ma anche misteri storici e luoghi arcani per una festa di piazza lunga un mese. Al centro del programma la serata evento del 15 Novembre a Venezia con lo scrittore e sceneggiatore Carlo Lucarelli.

Venezia, 10 Ottobre 2013 - “Il mistero è una forma di conoscenza, un grimaldello che consente di aprire certi aspetti della realtà, della storia, della memoria, della fantasia, uno stimolo alla curiosità che – come la paura- apre nuovi orizzonti verso la realtà e limmaginario. E il bello del mistero è che non finisce mai” Così Carlo Lucarelli, scrittore, regista e sceneggiatore, il più popolare interprete del mistero italiano, ha annunciato  stamane, durante la conferenza stampa a Venezia, la sua partecipazione straordinaria alla V Edizione del festival Veneto, Spettacoli di Mistero. Un evento che si terrà a Venezia, Venerdì 15 Novembre, in collaborazione con Ateneo Veneto: Con questo recital porterò il mio personale contributo al Festival, proponendo una serie di misteri emiliano-romagnoli che in molti casi hanno collegamenti in terra veneta: misteri che hanno radici nel passato, ma anche collegamenti con la cronaca”. Trova un testimonial d’eccezione questa
quinta edizione di Veneto, Spettacoli di Mistero presentata oggi. Con il prologo del 19 Ottobre in terra bellunese, prenderà infatti il via in tutta la regione la nuova edizione del Festival diffuso interamente dedicato ai luoghi leggendari e misteriosi della Regione, dalle Dolomiti alla Laguna. Organizzato dall’UNPLI con le sue Pro Loco e promosso dall’Assessorato all’Identità Veneta della Regione Veneto, nelle passate edizioni il Festival ha visto la presenza di oltre trecentotrentamila visitatorinell’arco dell’intero mese di novembre, con il clou nella settimana di Ognissanti. Anche quest’anno in una ottantina di località, dai boschi alle isole lagunari, dalle pietre dei borghi antichi ai marmi sontuosi delle città d’arte, dai castelli secolari alle celebri Ville venete, prenderanno vita oltre duecentocinquanta eventi tra spettacoli teatrali, visite guidate, serate di racconto e di lettura, film, rievocazioni in costume: tutto all’insegna della rivisitazione
delle antiche leggende del territorio, spesso provenienti direttamente dalla tradizione orale.

Anche questa V Edizione del Festival, promosso dalla Regione del Veneto, trova nell’Unpli regionale (che di anno in anno riesce a mettere in campo un esercito di cinquemila volontari) la sua componente operativa ideale, con una organizzazione capillare (50 Pro Loco coinvolte) che consente di conoscere davvero tutto il Veneto, dalle piccole località alle grandi città d’arte. “Il Festival del Mistero diventa quindi appuntamento speciale, ricco di momenti di aggregazione ed incontro, momenti che costituiscono - ha detto Daniele Stival, Assessore regionale all’Identità Veneta - tasselli importanti nel mosaico della nostra storia identitaria, alla quale la Regione del Veneto è lieta di contribuire. “Grazie alla Regione Veneto, che sulla scorta del successo degli scorsi anni ha rinnovato il suo sostegno – ha spiegato Giovanni Follador, Presidente dell’Unpli Veneto – siamo nelle condizioni di poter presentare un programma adatto a tutte le esigenze, e a tutte le età.
Uno sforzo, quello delle Pro Loco, che è ripagato dalla soddisfazione di fare qualcosa di nuovo e diverso per il territorio, valorizzandone le specificità più antiche e affascinanti”.

IL PROGRAMMA – “Mai come quest’anno siamo felici di presentare questo cartellone, così ricco di appuntamenti. Il Festival – ha spiegato Alberto Toso Fei, direttore artistico e celebre scrittore che di mistero in Veneto si occupa da anni -  è continuato a crescere e oggi, all’interno della cornice insostituibile dell’Unpli, riesce a catalizzare le proposte di innumerevoli realtà culturali che hanno colto la grande sfida di Spettacoli di Mistero”. E così il mistero sarà dipanato attraverso 250 appuntamenti, con appuntamenti di successo ormai immancabili come quello di Chioggia dove una grande imbarcazione salperà per raggiungere quella zona della Laguna che ancora oggi si chiama “Valle dei Sette Morti”, dove sarà ripercorsa la leggenda che le ha dato il nome. O a Marostica dove saranno rievocati antichi misteri, scoprendo passaggi segreti del castello e la leggenda della damigella contesa che si concluse con la celebre partita a scacchi. I centri di Asolo,
Padova, Vittorio Veneto, saranno percorsi con gruppi guidati di trekking urbano alla ricerca di segni mistici, esoterici, massonici, presenti ancora fra le pietre. Nei magici castelli padovani di Valbona, Bevilacqua, Catajo, San Pelagio, si andrà a caccia di fantasmi in piena notte. Si attraverseranno i boschi del bellunese alla ricerca delle tracce lasciate dai riti sabbatici di streghe leggendarie.  Tra le novitàdi questo 2013 val la pena di ricordare il viaggio nei misteri della Laguna che ciascuno potr vivere a bordo di una barca elettrica, munito di torcia e guida ai luoghi leggendari; le escursioni lungo il Sile a Treviso a bordo di barche animate da cantastorie; la serata organizzata dalla libreria Feltrinelli a Verona, tutta dedicata al vampiro al femminile nella letteratura; la diretta non-stop che Radio Vicenza organizza la notte di Ognissanti e che vedrà scrittori alternarsi nel racconto di storie noir; o l’appuntamento alla Casa del Cinema di Venezia che proporrà
una chicca per cinefili, la proiezione del “Fornaretto di Venezia” del 1923. (V. programma completo per provincia)

IL CONCORSO INTERNAZIONALE- Si chiama “Racconta le storie dei nonni” l’originale concorso letterario realizzato dall’Assessorato regionale all’Identità Veneta, con l’Associazione Veneti nel Mondo e l’Unpli Veneto. Nell’ottica di recuperare leggende, misteri e racconti del filò derivanti dalla tradizione orale,  l’iniziativa mira a tenere vivo il legame con le tante comunità di Veneti nel Mondo, coinvolgendo le nuove generazioni, costituite da nipoti di emigrati. Le figure dell’immaginario veneto (mazzarioli, sanguaneli, fade, anguane…) attraverso il racconto all’interno delle famiglie si sono diffuse capillarmente dal Sud America allAustralia e ora si vuole recuperare e vivificare questo patrimonio culturale che rinsalda il legame con la terra d’origine. Tutti i veneti, o discendenti di veneti emigrati, potranno partecipare con un racconto (da 10 mila battute) che faccia esplicito riferimento alla tradizione e alle località del Veneto. I racconti
saranno poi raccolti in un e-book che sar diffuso gratuitamente attraverso l’Associazione Veneti nel Mondo>

COINVOLTE LE SCUOLE VENETE E ISTRIANE- Ci sarà una specifica sezione legata al Festival Veneto, Spettacoli di Mistero anche nella terza edizione del concorso “Tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico e culturale del Veneto”, organizzato da Miur, Regione e Unpli e rivolto a tutte le scuole del Veneto e dell’Istria. Classi o gruppi di classi potranno partecipare raccogliendo, raccontando, drammatizzando le leggende e i misteri del proprio territorio attraverso materiale multimediale. Ci si potrà iscrivere entro il 25 Novembre (in palio per questa speciale sezione c’è un premio di cinquemila euro).

CONCORSO FOTOGRAFICO – Torna per il secondo anno anche “Scatta…l’ora del mistero” dedicato a tutti gli appassionati di fotografia che sapranno fissare in un’immagine l’atmosfera della leggenda- Ai vincitori andranno premi in denaro e prestigiosi soggiorni vacanza. (V. bando di concorso)

OFFERTA TURISTICA- Per questa edizione l’Unpli Veneto ha messo in campo una offerta lancio di soggiorno a prezzo Low Cost. Il Mistery Weekend prevede la possibilità di partecipare ad uno degli eventi in cartellone, pernottando con prima colazione a soli 38 euro (in omaggio anche un prodotto tipico del territorio prescelto). Inoltre, sono stati  predisposti alcuni pacchetti di soggiorno davvero eccezionali dalla splendida Venezia, alle colline trevigiane, passando per la natura delle montagne bellunesi. Il festival si propone così anche come motore di un nuovo turismo, più curioso e consapevole, offrendo un lato davvero inconsueto del Veneto. L’offerta a tutto tondo lega alla riscoperta delle tradizioni locali anche prodotti tipici, vini, piatti della tradizione. Tutte le offerte di soggiorno saranno consultabili sul sito www.spettacolidimistero.it
>
>
> www.spettacolidimistero.it  segui il Festival su Facebook https://www.facebook.com/vspettacolidimistero