CS Verona 14 Novembre 2012

Veneto, Spettacoli di Mistero: il calendario entra nel vivo

A CACCIA DEL FANTASMA DI FELICITA
O ALLA SCOPERTA DI GROTTE PREISTORICHE

Cinque gli appuntamenti nel Veronese inseriti nella cornice del festival organizzato da Assessorato all’Identità Veneta della Regione e Unpli Veneto. Questo fine settimana inizia con una notte al castello di Bevilacqua alla scoperta delle stanze segrete e del fantasma leggendario della sua padrona. Tra sabato e domenica altri appuntamenti con le leggende popolari e i racconti nelle grotte con le storie dei primitivi abitanti.

VERONA, 7 Novembre 2012 – Venerdì 16 Novembre a Bevilacqua, la Pro Loco della Bassa Veronese invita all’evento “Il segreto di Felicita Bevilacqua”: visita guidata a gruppi per conoscere e sentire i racconti del castello e dei suoi castellani. Il castello fu realizzato dalla famiglia Bevilacqua per conto degli scaligeri, poi rimaneggiato nel Cinquecento dal grande architetto Michele Sanmicheli e infine restaurato proprio da Felicita Bevilacqua, moglie del Generale Giuseppe La Masa, nel corso dell’Ottocento in gusto neogotico. La visita inizierà alle 20,30, con le leggende raccontate e animate dalla compagnia teatrale “La Bottega dell'arte” di Villa Bartolomea attraverso passaggi segreti, sala delle torture, giardino pensile e mille altri luoghi. E poi le storie, come quella della carrozza d’oro, o il mistero della tomba di Felicita, del suo fantasma e dei fantasmi di Alessandro e Guglielmo Bevilacqua. Al termine spettacolo di musica folcloristica veronese e veneto da parte del gruppo musicale “FolkamazurKa” e degustazione di prodotti tipici. Informazioni e prenotazione: Tel. 0442 93655 info@castellodibevilacqua.com.

Sabato 17 Novembre, a Cerea, la Pro Loco ha organizzato un itinerario guidato all’internod el centro storico che inizierà alle 20. A seguire, dalle 21 nell’area Expo, il racconto della storia semiseria “Ciccio e la Canolara” ambientata nella metà dell’Ottocento. Protagonisti sono lo scemo del paese e la “canolara”, una delle donne del bellunese che scendevano a valle per vendere manufatti in legno come i contenitori per ferri da calza (i canòi, appunto). Ritrovo alle ore 20,00 presso L’Area Expò (ex Perfosfati) da dove inizierà la visita guidata a questo sito come luogo di archeologia industriale oltre ad un palazzo e la chiesa parrocchiale di Cerea. Di seguito la rappresentazione teatrale proposta dalla compagnia La Moscheta con la commedia “Una moglie co i bafi”. Al termine degustazione di prodotti tipici. Info Pro Loco Cerea, 340.2472667.

Sempre Sabato 17 Novembre, a Sustinenza di Casaleone, torna “Il Gobbo della bassa” la rappresentazione teatrale dedicata alla leggendaria figura che abitava boschi e paludi di Carpanea. L’appuntamento è alle 20 in località S. Teresa in Valle, all'antica Hostaria da Mindon per una degustazione di prodotti stagionali animata dallo spettacolo.
Domenica 18 Novembre gli appuntamenti in programma sono due. A Fumane, lo spettacolo in grotta: “La notte della stella: un racconto primitivo”, testo scritto da Andrea de Manincor, con Andrea de Manincor e Sabrina Modenini. Introduzione preistorica di Alberto Castagna. Gli spettatori saranno accolti nella grotta dalle 14,30, nel cuore del Parco Regionali della Lessinia, dove sono recenti le straordinarie scoperte di pitture rupestri opera di uomini di Neandertal. Infine, torna Domenica (dopo il necessario rinvio a causa dell’alluvione la scorsa settimana), l’appuntamento a Monteforte d’Alpone. Alle 14,30 itinerario guidato alla scoperta delle bellezze della cittadina e alle 19,45, nell’auditorium dell’oratorio, la rappresentazione teatrale ispirata da una leggenda locale: “Femo filò che te conto de la Renza”. Per info: Pro Loco Monteforte, www.monteforte.org.

La rassegna veronese che propone ben 15 appuntamenti, è inserita all’interno del cartellone fantasmagorico della IV Edizione di “Spettacoli di Mistero”, organizzato dall’Assessorato regionale per l’Identità Veneta e l’Unpli Veneto e composto di oltre 180 eventi in sette province e in grado di raccogliere, negli ultimi tre anni, 250mila spettatori. In questa edizione Unpli ha messo in campo anche una nuova iniziativa, il Concorso fotografico “Scatta…l’ora del mistero”. Ai vincitori che meglio sapranno fissare in un’immagine l’atmosfera della leggenda andranno premi in denaro e prestigiosi soggiorni vacanze (in allegato regolamento e scheda di adesione). Tutte le informazioni sul cartellone, le località, gli spettacoli sono aggiornati in tempo reale su www.spettacolidimistero.it ed è possibile seguirci su Facebook.