CS Verona 7 Novembre 2012

Veneto, Spettacoli di Mistero: terza settimana di eventi

VERONA, TRA LA SCOMPARSA MISTERIOSA DI SALGARI
E LE LEGGENDE POPOLARI DELLA VALPOLICELLA

Quattro gli appuntamenti nel Veronese per questa terza settimana di eventi inseriti nella cornice del festival organizzato da Assessorato all’Identità Veneta della Regione e Unpli Veneto. Questo fine settimana comincia con il fantasmagorico racconto della “scomparsa” del diciannovenne Emilio Salgari, scappato dopo una bocciatura. E continuerà sabato e domenica con rappresentazioni teatrali in magnifici borghi come Bovolone e Monteforte d’Alpone dove rivivranno leggende popolari che affondano le radici nell’identità rurale veronese.

VERONA, 7 Novembre 2012 – Torna in scena Venerdì 9 Novembre a San Pietro di Cariano “Venezia 1881: la scomparsa di Emilio Salgari”. La narrazione teatrale ideata per il centenario della scomparsa tragica dello scrittore veronese, nel 1911. Con i toni di un racconto fanta-giornalistico, Andrea De Manicor (che è autore del testo) assieme a Sabrina Modenini, porterà in scena un episodio quasi sconosciuto della biografia di Salgari, ma che rappresenta un evento chiave per cogliere l’invenzione letteraria del mondo salgariano. Dopo essere stato bocciato al Regio Istituto Nautico “Paolo Sarpi” di Venezia, il giovane Salgari scappa, si imbarca forse su un mercantile e viaggia per un anno. E' il 1881 e sarà l’unico vero viaggio per mare nella vita dello scrittore: da Venezia a Brindisi, e ritorno. Abbastanza perché, tornato in Veneto, inventasse di essere reduce da avventurosi viaggi nei mari del Sud, che documentava mostrando agli amici cimeli esotici, forse acquistati da qualche rigattiere. Da allora iniziò a scrivere romanzi d'avventura ambientati in lontani paesi che, forse, non vide mai. Lo spettacolo, che sarà accompagnato in scena dalle musiche di Federico Fuggini, sarà rappresentato con due repliche (alle 9,30 e alle 11) nell’Aula Magna dell’Istituto “Stefani” di San Pietro. Info: Consorzio Pro Loco Valpolicella, 045-7701920.

Sabato 10 Novembre, alle 20,30 (teatro K2, piazza della Vittoria) arriva in scena la leggenda
de “Il gobbo della bassa” a Casaleone. Si racconta che tanti e tanti secoli fa queste terre dette di Carpanea fossero isole coperte da immense foreste e cosparse da oscure paludi. Gli esseri che vi abitavano erano bassi, tozzi e molto pelosi, quasi paurosi. I racconti dell’immaginario contadino della Bassa Veronese sono stati raccolti in novelle del brivido rappresentate attraverso la musica, la danza e i costumi. Ingresso libero, info 349-3450.

Domenica 11 Novembre, la Pro Loco di Bovolone organizza l’evento “Mistero al battistero”. Dalle 16 sono previste visite guidate alla magnifica villa vescovile e alle sue cantine. Dalle 17, lo spettacolo teatrale “Eclissa, il cavaliere e la terribile strega”, racconto fantasmagorico di ambientazione medievale portato in scena dalla compagnia locale Neverland teatro. A seguire la premiazione del concorso letterario “Mistero al Battistero”, dedicato a luoghi misteriosi e personaggi leggendari che hanno segnato nei secoli la storia del feudo vescovile, lasciando testimonianze storiche come lo splendido complesso religioso con battistero dedicato a San Giovanni. La serata terminerà con degustazione del risotto locale declinato con le prelibatezze di stagione. Per informazioni: Pro Loco Bovolone 045-7103585.

Infine, torna Domenica 11 Novembre, l’appuntamento a Monteforte d’Alpone. Alle 14,30 itinerario guidato alla scoperta delle bellezze della cittadina e alle 19,45, nell’auditorium dell’oratorio, la rappresentazione teatrale ispirata da una leggenda locale: “Femo filò che te conto de la Renza”. Per info: Pro Loco Monteforte, www.monteforte.org.

La rassegna veronese che propone ben 15 appuntamenti, è inserita all’interno del cartellone fantasmagorico della IV Edizione di “Spettacoli di Mistero”, organizzato dall’Assessorato regionale per l’Identità Veneta e l’Unpli Veneto e composto di oltre 180 eventi in sette province e in grado di raccogliere, negli ultimi tre anni, 250mila spettatori. In questa edizione Unpli ha messo in campo anche una nuova iniziativa, il Concorso fotografico “Scatta…l’ora del mistero”. Ai vincitori che meglio sapranno fissare in un’immagine l’atmosfera della leggenda andranno premi in denaro e prestigiosi soggiorni vacanze (in allegato regolamento e scheda di adesione). Tutte le informazioni sul cartellone, le località, gli spettacoli sono aggiornati in tempo reale su www.spettacolidimistero.it ed è possibile seguirci su Facebook.