CS Padova 6 Novembre 2012

Veneto, Spettacoli di Mistero, terza settimana di eventi

UN WEEKEND A CACCIA DI FANTASMI NEI CASTELLI
E A PADOVA LE PIETRE PARLANO DI MISTERO

Sei appuntamenti in programma in provincia di Padova questa settimana, tra sabato e domenica. Come sempre ce n’è per tutti i gusti nel cartellone di “Veneto, Spettacoli di Mistero”, la rassegna organizzata dall’Assessorato all’Identità Veneta e dall’Unpli. Proseguono le passeggiate nel centro storico del capoluogo alla scoperta di simboli e curiosità. E poi le mura dei castelli della provincia, quello di Valbona, del Catajo e di San Pelagio, accoglieranno indagini esoteriche, cacce ai fantasmi e itinerari guidati.

PADOVA, 6 Novembre 2012- Torna sabato 10 Novembre, con “Padova esoterica: alla scoperta di simboli e curiosità” l’appuntamento con gli itinerari guidati alla scoperta dei misteri padovani a cura dell’associazione ImmaginArte Studi e Progetti per la Cultura. Si partirà alle 15,30 per una visita al seguito di guide esperte che sveleranno la chiave per interpretare simbologie e immagini nascosti sui palazzi e i monumenti della città. Per conoscere tutti gli appuntamenti: www.immaginarte.pd.it, la prenotazione obbligatoria allo: 049.8719255.

Sempre, sabato 10 Novembre, si andrà anche a caccia di fantasmi nel Castello di Valbona a Lozzo Atestino con il Team Ghost Hunter di Padova per “Una porta sul mistero. Le leggende del castello”. Il ritrovo è alle 18,30 per la presentazione delle indagini effettuate dal team da parte di un ricercatore di fenomeni paranormali, mentre una storica illustrerà la storia del castello e le sue leggende. A seguire si potrà cenare nel ristorante del castello. Quindi, dalle 23, inizierà l’indagine dal vivo per un gruppo ristretto di temerari che potranno accedere agli ambienti più segreti del castello nel cuore della notte. La prenotazione è obbligatoria allo 049-97022. Domenica 11 Novembre, il festival si trasferisce a Carceri per un pomeriggio nel chiostro dell’abbazia. Qui, dalle 14,30 saranno allestiti laboratori per bambini e visite guidate al complesso monumentale per gli adulti. Alle 16 si terrà la rappresentazione teatrale “La madona e el gato”: una raccolta delle leggende prodigiose legate all’abbazia e all’immagine votiva della Madonna che vi era custodita. Appuntamento a cura del Consorzio Pro Loco Atestino, info 0429.619611. Nello stesso pomeriggio di domenica ci saranno filò e animazioni per bambini anche al Castello di San Pelagio a Due Carrare. “San Martino e San Pelagio: due storie intriganti”, racconti nelle stanze più suggestive del Castello, il tutto immerso in un clima di altri tempi: un freddo pomeriggio d’autunno davanti al grande camino, come si usava nella tradizione del filò., info: 049-9125008. In un’altra meravigliosa ambientazione come quella del Castello del Catajo a Battaglia Terme, domenica si svilupperanno itinerari guidati suggestivi: “Strane visioni: il castello e il suo fantasma”. Il fantasma è quello di Lucrezia Dondi, moglie di Pio Enea II degli Obizzi, uccisa nel 1654 nel suo letto forse da un pretendente respinto.

Lucrezia pare vaghi senza pace tra le stanze della dimora-fortezza. La prenotazione è obbligatoria: 049 – 8719255. Dalle 15 di domenica, si terranno anche la rievocazione in costume e le rappresentazione all’auditorium di Selvazzano Dentro. Si inizierà con lo spettacolo “Quando le vacche erano davvero magre”, viaggio nelle leggende popolari contadine. La festa proseguirà all’aperto per la 20esima edizione de “L’Estate di San Martino” rievocazione in costume della vita del Santo a cura dei cavalieri di San Martino. Per tutto il pomeriggio si degusteranno prodotti di stagione, vino nuovo, caldarroste e dolce di San Martino. Info, Pro Loco di Selvazzano, 049.8656004. Tutte le informazioni sul cartellone, le località, gli spettacoli sono aggiornati in tempo reale su www.spettacolidimistero.it ed è possibile seguirci su Facebook. Anche questa settimana il festival realizzato dall’Unione delle Pro Loco del Veneto in collaborazione con l’Assessorato regionale all’Identità veneta offrirà appuntamenti variegati in tutte le sette province.