CS Vicenza 30 Ottobre 2012

Veneto: Spettacoli di Mistero, entra nel vivo con la settimana di Ognissanti

DODICI APPUNTAMENTI IN UNA SETTIMANA
BATTE A VICENZA IL CUORE DEL MISTERO

Sfida il maltempo il cartellone vicentino di "Spettacoli di Mistero" e questa settimana, non solo recupera in parte gli eventi saltati nel weekend scorso a causa del maltempo, ma anzi raddoppia. Con le festività dedicati ai defunti si entra nel vivo del festival che nel vicentino offrirà spettacoli, rievocazioni, visite guidate e filò che faranno rivivere leggende popolari e storia locale entrata nella leggenda.

VICENZA, 30 Ottobre 2012- Sfida il maltempo il cartellone vicentino di "Spettacoli di Mistero" e questa settimana, non solo recupera in parte gli eventi saltati nel weekend scorso a causa del maltempo, ma anzi raddoppia. Si terrà domani, dopo che sabato la Pro Loco di Nanto ha deciso per un rinvio a causa della pioggia, il grande spettacolo di piazza dal titolo “Il Misterioso Covolo di Balza… e i suoi illustri ospiti”, un fantasmagorico evento che prende le mosse dall’iscrizione scolpita nella pietra del Covolo, una sorta di grotta-fortezza. Da quelle parole giunte a noi attraverso i secoli, firmate appunto dal tal Balza e datate 1509, si dipana la storia delle battaglie cruente contro i Lanzichenecchi, gli eccidi di massa, i tesori e le fortificazioni. Dalla piazza Castello di Nanto, alle 20,30, si svilupperà la serata di racconto e di spettacolo nel corso della quale sarà svelato un ulteriore mistero sulla guerra di Cambrai, tra scontri di armigeri e rievocazioni delle credenze popolari dell’epoca, portate in scena da figuranti in costume. Accanto ad Antonio Balza, prenderanno vita anche Andrea Palladio, il suo maestro Bartolomeo Cavazza da Sossano e Pietro di Guglielmo da Nanto. A seguire orzotto caldo e vin brulè offerto dalla Pro Loco sotto i portici della piazza (Info:0444-638188).

Da domani a domenica ce ne sarà per tutti i gusti. La notte di ognissanti, domani, a Marostica si terrà la rievocazione storica “La Notte dei Misteri”. I fantasmi di alcuni marosticensi illustri torneranno dall’aldilà per raccontare la propria vicenda umana e la loro morte spesso tragica e intrecciata con i destini della magnifica città fortificata. E ancora, la cena nella palladiana Villa Valmarana Bressan a Monticello Conte Otto, che sarà animata da letture recitate personalmente dall'autore vicentino Tommasino Giaretta (Info: . 328-9115485). Tra sabato e domenica eventi che accontenteranno anche i più piccoli. Il 3 e 4 novembre (teatro parrocchiale, ore 18, ingresso libero) a Romano d'Ezzelino si terrà l'evento: "Con l'anima, marionette contafole" dove scorreranno principali leggende venete e della pedemontana mescolate a coreografie e musiche avvolgenti. Info: 0424 36427. A Villa Caldogno (Caldogno), sempre sabato e domenica, si terrà la tradizionale "Scartosàda" ovvero l'operazione di togliere il cartoccio alle pannocche che si faceva proprio nel periodo dei morti. Sabato pomeriggio la festa si aprirà con i giochi di una volta per i bambini e la mostra dei mestieri di una volta. Alle 16,30 la presentazione del libro "L'ultima Anguana" di Jenny Gechelin. Le anguane erano ninfe delle fonti, metà rettili, metà fanciulle, protagoniste delle leggende popolari si riconoscevano per le grida che lanciavano nei boschi. Saranno loro le protagoniste dei filò che si snoderanno nella due giorni di Caldogno, che va segnalata anche per il ricchissimo stand gastronomico.

Il vortice di appuntamenti con la magia e il mistero offre al santuario della Madonna dei Miracoli di Lonigo lo spettacolo "La gloriosa immagine" che sabato offrirà ben 4 spettacoli per 30 fortunati spettatori ciscuno. Nel sacello si racconterà la storia di quesi due ladri e assassini che si rifugiarono nella chiesa nel 1486 per spartirsi tranquillamente il bottino sull'altare. Qui, indispettiti dallo sguardo dell'immagine della Madonna, la sfregiarono con un gesto sacrilego. La leggenda vuole che il quadro della Vergine iniziasse così a sanguinare. Al fatto prodigioso seguì una ondata devozionale e tante guarigioni miracolose. Lo spettacolo di Anna Zago e Giovanni Florio sarà portato in scena dalla compagni Nautilus. A Bolzano Vicentino, nella Casa delle Associazioni alle 18, aprirà sabato la mostra "Iconografia del Mistero" dedicata alle leggende popolari vicentine. Infine, Domenica 4 Novembre, grande evento a Brendola con un itinerario guidato nel bosco dal titolo "La lanterna magica racconta: la voce del bosco". Una magica escursione nella natura dove gli spiriti di folletti e ninfe prenderanno vita. Prenotazione obbligatoria: 3498564654.
Infine si informa che - causa maltempo - l'evento previsto per Domenica 28 Ottobre a Montecchio Maggiore “I Misteri del Colle-Le Mura Raccontano" ambientato tra i castelli di Giulietta e Romeo è stato rinviato al 25 Novembre prossimo.